Puglia in bassa stagione

Stai pianificando una vacanza? Contattaci >

La Puglia è una terra ricca di tradizioni folkloristiche. Essendo, un tempo, il passaggio obbligato dei Crociati diretti in Terra Santa, riporta in ogni sua celebrazione sempre un tocco di religiosità mista al paganesimo e alla magia, tipici della cultura contadina.

 

Pasqua a Taranto - Processione

Fra gli eventi più degni di nota è d’obbligo citare il Carnevale di Putignano, il più lungo d’Italia. Esso vanta origini antichissime e consiste in processioni popolari, maschere colorate, sfilate di carri tematici e stornelli dialettali goliardici. Attira ogni anno tantissimi turisti da tutta Europa ed è adatto a tutte le età.

Dove dormire? Abate Masseria & Resort (Noci), Relais Corte Altavilla (Conversano)

 

Altro appuntamento imperdibile è sicuramente la processione annuale delle Fracchie di San Marco in Lamis in occasione del Venerdì Santo. La fracchia è sostanzialmente un tronco d’albero di circa 6 metri con una spaccatura centrale, al cui interno vengono riposti rami secchi, sterpaglie e schegge di legno; viene tenuto insieme da due robusti cerchi di ferro per assumere la forma di una torcia formato maxi. Il Venerdì Santo l’enorme torcia, caricata su un carretto, viene accesa per illuminare la strada alla processione sacra che scorterà la Madonna Addolorata fino alla Collegiata, dove è custodito il corpo di Cristo.

Dove dormire?  Hotel Il Porto (Mattinata Gargano)
 

La Puglia inoltre offre tantissime celebrazioni Pasquali nelle varie città e paesini, come Bari, Alberobello, Molfetta e Taranto.

 

 

 

Ad Alberobello, la famosissima città dei Trulli, tutta la città collabora per mettere in scena la Passione di Cristo, un evento che richiama migliaia di visitatori credenti e non. Nelle viuzze tipiche di questa magnifica cittadina, più di duecento giovani figuranti, in due tempi e scenari, danno voce ai Vangeli. La prima parte si svolge in Largo Indipendenza, su un Palcoscenico di circa 100 metri, per poi arrampicarsi lungo le stradine costellate di trulli, fra le strette viuzze che si stringono sul Cristo che passa, per arrivare sul luogo della crocifissione, la villa “Don Giacomo Donnaloja", davanti alla Chiesa S. Antonio, sede storica della sacra rappresentazione.

Dove dormire? ​Le Alcove (Alberobello), Abate Masseria & Resort (Noci), Nina Trulli Resort (Monopoli)

 

 

Pasqua in Puglia - Fracche di S. Marco


La Pasqua trascorsa a Taranto è indimenticabile. La Settimana Santa è animata da riti cattolici antichi, che da tre secoli si tramandano inalterati e ancora oggi coinvolgono l’anima di turisti e locali. I riti cominciano la Domenica delle Palme con un’asta durante la quale i confratelli delle due congreghe cittadine si aggiudicano l'onore di portare in processione le pesanti statue.

 

Il momento di maggiore importanza si raggiunge con le tradizionali processioni dell'Addolorata (il Giovedì Santo) e dei Misteri (il Venerdì Santo) tracce della dominazione spagnola nell'Italia del sud. I confratelli sfilano nella cosiddetta nazzicata, una lentissima camminata di quattordici ore, fino all’alba, col capo coperto da un cappuccio, i piedi scalzi, trascinando le statue della Vergine Addolorata e del Cristo Morto. Il corteo religioso sfila fra la folla accompagnato da una lugubre e solenne marcia.

Dove dormire? Relais Histò (San Pietro sul mar Piccolo)
 

Photo Credits
Pasqua a Taranto: Nikozar; Fracchie: Federico Sassi; Carnevale: Allibito

Stai pianificando una vacanza? Contattaci >