Valle d’Itria

Stai pianificando una vacanza? Contattaci >
Regione collinare che si distende tra le province di Bari, Brindisi e Taranto, appartengono alla Valle d’Itria alcuni tra gli scenari più noti della regione: è tra le sue dolci colline che incontriamo gli inconfondibili tetti aguzzi dei trulli; è sui suoi poggi che scorgiamo suggestivi borghi vestiti di bianco; è tra i suoi uliveti che si nascondono le accoglienti masserie.
 
Protagonista indiscussa della regione è la natura, che qui dà vita a un suggestivo susseguirsi di scenari colorati: il verde intenso dei boschi di querce cede il passo alla terra rossa della campagna, l’argento degli uliveti scivola fino al mare, dove, tra le scure scogliere, il bianco delle spiagge si tuffa nel blu.
È in tale cornice che si inserisce l’opera dell’uomo, dando vita a un incantevole paesaggio rurale disegnato da muretti a secco, macchie di uliveti, ordinati vigneti e masserie dalla nuda architettura.
 
I borghi della Valle d’Itria sono angoli senza tempo, in cui si respira un’atmosfera magica. Tra questi, meritano indubbiamente una visita Locorotondo e Cisternino, inseriti tra i borghi più belli d’Italia, e Alberobello, la città dei trulli, Patrimonio dell’Umanità tutelato dall’UNESCO.
 
 
Da non perdere in Valle d’Itria
 
Dove dormire in Valle d’Itria
Consigliamo di soggiornare in una delle tante masserie e relais distribuiti nel territorio, dove potrete vivere in prima persona le suggestioni della campagna pugliese e assaporarne i frutti.
 
Quando visitare la Valle d’Itria
Nonostante le bellissime spiagge e località costiere, l’estate non è l’unico momento dell’anno in cui visitare la Valle d’Itria. La regione infatti è la meta ideale per scoprire il patrimonio storico-culturale e la ricchezza enogastronomica della Puglia e, grazie al clima mite, si lascia esplorare piacevolmente tutto l’anno.
Stai pianificando una vacanza? Contattaci >